La proposizione infinitiva oggettiva

La proposizione infinitiva oggettiva nel periodo funge da oggetto della proposizione principale e si esprime con:

- Soggetto dell’oggettiva in caso accusativo;
- Verbo all’infinito presente, perfetto o futuro a seconda della consecutio temporum.

In particolare si ha:
Infinito presente se c’è rapporto di contemporaneità rispetto alla principale:
Esempio:
Credo te bonum esse. – Credo che tu sia buono.
Infinito perfetto se c’è rapporto di anteriorità rispetto alla principale:
Esempio:
Credo te bonum fuisse. – Credo che tu sia stato buono.
Infinito futuro se c’è rapporto di posteriorità rispetto alla principale:
Esempio:
Credo te bonum futurum esse. – Credo che tu sarai buono

La proposizione infinitiva oggettiva di ha in dipendenza da:

1. Verba dicendi e declarandi, ossia verbi che esprimono un pensiero o un giudizio, quali:

dico, affirmo, confirmo dico, affermo che; narro, trado narro, tramando che; nuntio, scribo annuncio, scrivo che.

Esempio:
Credimus pueros bonos futurum esse. – Crediamo che i fanciulli saranno buoni.

2. Verba voluntatis, ossia verbi che esprimono un volere o un comando, quali:

nolo, volo, malo voglio, non voglio, preferisco che; iubeo ordino che; cogo costringo che; prohibeo, veto proibisco che; cupio, desidero desidero che.

Esempio:
Volent milites Romam ire. – Vogliono che i soldati vadano a Roma.

3. Verba affectuum, ossia verbi che esprimono uno stato d’animo o un sentimento, quali:

audio sento che; video, cerno, conspicio vedo che; scio, nescio, memini, ignoro, cognosco so che , non so che; spero, despero spero che, dispero che; censeo, credo credo che; fido, confido, diffido confido,diffido che.

Esempio:
Scimus patriam amandam esse. – Sappiamo che bisogna amare la partia.

4. Verba sentiendi, ossia verbi che esprimono una sensazione fisica, quali:

miror, gaudior
mi meraviglio, mi rallegro che; doleo, queror, maereo mi dolgo che, mi lamento che, mi affliggo che.

Esempio:
Gaudent pueros valere. – Ci rallegriamo che i fanciulli stiano bene.

Articoli correlati:

  • Facebook
  • Add to favorites
  • Google Bookmarks

Trackbacks and Pingbacks

  1. Ad Alessandria Cesare apprende la notizia della morte di Pompeo, Nuovo comprendere e tradurre, Volume 4, Pag. 50 | Versione di latino - 10/07/2011

    [...] cum + congiuntivo piuccheperfetto da l’idea di anteriorità. Il vebo audisset regge la proposizione secondaria oggettiva che segue con soggetto Pompeium e predicato verbale visum (esse). Si noti che la scelta [...]

  2. Un sanguinoso agguato, Nuovo comprendere e tradurre – Volume 2, Pag. 175 | Versione di latino - 05/11/2012

    [...] rispetto alla proposizione principale. Si noti la costruzione: animadverteret regge la proposizione secondaria oggettiva ‘hostes (sottointeso: esse) multos iam dies in castris’, dove hostes è il soggetto [...]

Lascia un commento